Campanula grandiflora (Platycodon grandiflorus)

Siamo pronti a lasciare l’estate ed accogliere la nuova stagione? Forse non del tutto.  Ecco perché il nostro spazio verde non deve per forza salutare i colori!

I giardini fioriti autunnali, infatti, possono essere un vero tripudio di nuances dai toni del giallo, al viola, al rosa. Ti ricordiamo però che se desideri non comprare le piante capaci di dare allegria al giardino d’autunno, ma piuttosto piantarle, è necessario pensarci in primavera o all’inizio dell’estate, in modo che abbiano il tempo di crescere e sbocciare come si deve!

Erba Joe Pye (Eutrochium purpureum)

Erba Joe Pye

L’Eupatorium purpureum è una pianta erbacea perenne cespitosa, appartenente alla famiglia delle Asteraceae, che sviluppa capolini di colore rosa o bianco crema che sbocciano da metà estate sino ad inizio autunno.

Ogni pianta ha circa cinque o sette di questi fiori, che emanano anche un leggero profumo di vaniglia. Inoltre, le piante erbacee perenni vivono tutto l’anno e sopportano anche le temperature più rigide, vanno a riposo vegetativo durante la stagione invernale e riprendono la fase di vegetazione all’aumentare delle temperature.

Aster (Astereae)

Aster

Questi delicati fiori simili a margherite iniziano ad aprirsi a fine agosto e continuano fino al gelo. L’Aster (Astereae) è una pianta perenne e ti tipo erbaceo appartenente alla famiglia delle Asteraceae, molto diffusa e di cui si contano diverse centinaia di specie.

Ogni specie si presenta con caratteristiche molto differenti e negli anni si sono aggiunti tanti ibridi, data la loro estrema capacità di adattarsi all’ambiente e regalare belle fioriture. Infatti, si tratta di una pianta molto decorativa in autunno, con fiori in colori che vanno dal bianco alle tonalità del panna, rosa, rosso e porpora, fino all’azzurro, violetto e blu.

Girasole (Helianthus)

Girasole

Il girasole (Helianthus), è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae, dai fiori allegri e colorati. La pianta perenne, rispetto ai girasoli annuali che possono crescere fino 4 metri di altezza e generare fiori delle dimensioni di un piatto, fiorisce verso la fine della stagione estiva e produce fiori più piccoli.

Inoltre, possono essere molto semplici da coltivare e non richiedono grandi conoscenze di giardinaggio per poter essere seminati, ma solo la giusta dose di impegno e costanza.

Colchico autunnale (Colchicum autumnale)

Colchico autunnale

Il colchico autunnale (Colchicum autumnale), chiamato anche falso zafferano, è una piccola pianta bulbosa erbacea dai fiori color rosa-violetto, appartenente alla famiglia delle Colchicaceae. Cresce prevalentemente in zone umide e all’ombra e, talvolta, i suoi fiori possono sbocciare già alla fine dell’estate, ma la sua maggiore fioritura si verifica in autunno.

Per una crescita sana, un consiglio è quello di ridurre l’irrigazione in piena estate, quando le sue foglie iniziano a morire ed ingiallire, per poi riprendere l’irrigazione a fine estate e mantenere il terreno moderatamente umido quando le foglie diventano di nuovo verdi.

Tuttavia, è bene ricordare che ogni parte della pianta è tossica, e se ingerito il colchico può provocare vomito, nausea, bruciore alla bocca, diarrea, tachicardia, convulsioni o asfissia. Di conseguenza, è meglio evitare di piantarlo intorno a bambini e animali domestici.

Campanula grandiflora (Platycodon grandiflorus)

Campanula grandiflora

La Campanula grandiflora (Platycodon grandiflorus), è una pianta ornamentale coltivata in giardino e in vaso per la sua abbondante e prolungata fioritura estivo-autunnale, appartenente alla famiglia delle Campanulaceae.

Infatti, sebbene fiorisca per lo più durante la stagione estiva, può anche fiorire in autunno. Ciò nonostante, la campanula grandiflora preferisce terreni umidi e ben drenati e luoghi luminosi e soleggiati, ma regge bene anche temperature invernali molto rigide.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.