Parassiti e Malattie delle piante

Per quanto amore ed energia possiamo investire nella cura delle piante, parliamoci chiaro, può accadere che queste vengano attaccate da parassiti o insetti dannosi. 

Solitamente, la prima tra le soluzioni che sembrano plausibili è quella di ricorrere a metodi rapidi ed efficaci, senza soffermarci a pensare al “dopo la cura”.  Ecco perché spesso si fa subito riferimento ai pesticidi chimici che eliminano i parassiti o debellano il fungo del momento.  Non c’è che dire: di certo fanno il loro lavoro e anche bene, ma allo stesso tempo, causano gravi danni nel medio e lungo periodo non solo alla pianta interessata, ma in generale all’ambiente circostante. 

Inoltre, sì elimina il problema, ma uccidono anche gli insetti più utili al giardino e aiutano quelli cattivi nell’evoluzione ad una resistenza ai principi attivi di questi formulati: in pratica alteriamo profondamente l’equilibrio naturale del giardino.

A questo punto, viene da sé, che il consiglio migliore che possiamo darti è trovare rimedi naturali come l’uso di alghe o tea tree, della cenere o altri.

Il miglior modo per affrontare e risolvere un problema con una malattia o un parassita delle piante del giardino è quello di identificarlo con precisione, così da trovare una soluzione che sia il più possibile rispettosa dell’ambiente circostante e, allo stesso tempo, efficace. 

Le più comuni malattie delle piante, manifestazioni e rimedi naturali

Afidi

Chiamati anche ‘pidocchi delle piante’, gli afidi possono diventare un problema per l’orto e il giardino.

Come si manifestano: si manifestano come dei piccoli insetti sulle piante, in particolare sulle rose, alterazioni delle foglie delle piante, di cui succhiano la linfa.

Come si debellano naturalmente: l’infuso all’equiseto, il macerato al pomodoro, lo spray al sapone di Marsiglia, il decotto all’aglio e l’olio di neem, introduzione delle coccinelle nell’orto come predatori naturali.

Bruchi

Foglie dell’insalata bucherellate e mangiucchiate? È colpa dei bruchi!

Come si manifestano: foglie bucherellate e mangiucchiate, presenza di bruchi vicino alle piante e sotto le foglie.

Come si debellano naturalmente: gusci d’uovo spezzettati per creare una barriera attorno all’orto e alle piante con l’obiettivo di mettere in difficoltà sia i bruchi che le lumache, rimuovere i bruchi, lavare le piante con acqua e pepe come mostra il seguente video.

Cimici

Le cimici sono insetti che  una volta trovati, dobbiamo allontanare immediatamente perché possono rovinare le piante del giardino e dell’orto. 

Come si manifestano: foglie rovinate, bucherellate, mangiucchiate.

Come si debellano naturalmente:  rimuovere le cimici manualmente, macerato di peperoncino, olio di neem, decotto di artemisia, piantare l’aglio come antiparassitario naturale.

Cocciniglie

Si tratta di insetti molto piccoli che attaccano le piante quando il clima è caldo e secco.

Come si manifestano: presenza di piccoli insetti di colore bianco sui rami e sulle foglie delle piante, decolorazioni e macchie sulle foglie.

Come si debellano naturalmente: strofinare con un batuffolo di cotone imbevuto di alcol denaturato i punti delle piante interessati dalla presenza di cocciniglia.

Mosca bianca

Piante di limoni, begonie e gerani sono tra le preferite dal parassita della mosca bianca

Come si debella naturalmente: infuso all’aglio oppure praticare un foro a metà circa di una bottiglia di plastica che verrà appesa alla pianta. Il fondo della bottiglia va riempito con due dita di aceto di mele o in alternativa con aceto bianco a cui aggiungere un goccio di miele. I parassiti attirati dall’aceto entreranno nella bottiglia e non attaccheranno la pianta.

Oidio

L’oidio è una malattia delle piante causata da un gruppo di funghi chiamati Oidium. Colpisce sia le piante in vaso che le piante coltivate nell’orto.

Come si manifestano:  macchie di colore bianco sulle foglie delle piante.

Come si debella naturalmente: evitare di innaffiare troppo le piante, utilizzare macerato di equiseto e infuso d’aglio sulle foglie malate.

Peronospora

Attenzione ai pomodori e al basilico: quando sono colpiti dalla peronospora possono addirittura rischiare di non sopravvivere.

Come si manifestano: depigmentazione delle foglie e necrosi o marciumi dei frutti.

Come si debella naturalmente: riparare le piante dalle piogge con reti protettive, trattamenti preventivi a base di rame secondo quanto indicato dall’agricoltura biologica.

Ragnetti rossi

Il ragnetto rosso (Tetranychus urticae) è un acaro che può infestare diversi ortaggi, tra cui i pomodori ed i fagioli, oltre che le piante ornamentali e gli alberi da frutto.

Come si manifestano:  foglie e baccelli rovinati, disseccamento e caduta.

Come si debellano naturalmente: aglio, cipolle, argilla espansa, rimozione delle foglie, olio essenziale di rosmarino.

Le tue piante sono state attaccate da insetti che non abbiamo menzionato?

Scrivici e ti daremo il rimedio naturale più efficace!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.