Lavori di Febbraio in giardino

Finalmente siamo in febbraio e siamo prontissimi e più che felici di darti alcuni consigli utili rispetto ai lavori di giardinaggio a cui puoi dedicarti durante questo mese.

Dalla lavorazione del terreno, alle concimazioni, alle potature e alle semine, le attività sono tante e se portate a termine con la dedizione che ti raccomandiamo, ti consentiranno di godere del tuo giardino nel massimo del suo splendore già dall’inizio della stagione primaverile.

Cosa fare in giardino a febbraio

Lo abbiamo abbiamo già accennato nell’incipit: i lavori di giardinaggio di questo periodo sono diversi e tutti utilissimi.

PIANTE

Senza dubbio, tra questi ricordiamo l’eliminazione delle erbacce e delle piante infestanti che possono “soffocare” le piante. In più, è necessario mettere al riparo queste ultime dagli eventuali insetti dannosi.

Per fare ciò di grande aiuto è di certo la potatura delle piante e la copertura di ogni singola ferita con un prodotto naturale ad hoc


Il consiglio 

Ricorda di non dare mai l’antiparassitario quando le gemme sono già gonfie e aspetta sempre che i parassiti siano comparsi, prima di intervenire con un trattamento a base di olio minerale anticoccidico da applicare sugli arbusti che sono soggetti all’attacco dei parassiti.


TERRENO

L’attività di disinfestazione riguarda anche il terreno che deve essere ripulito con trattamenti consoni. Inoltre è necessario passare la vaga per smuovere il terreno e farlo respirare dopo un inverno trascorso nell’immobilità.
Per la vangatura, vai in profondità e successivamente procedi con la concimazione del giardino in modo da dare il giusto nutrimento al terreno che in questo modo crescerà con più facilità e con esso anche le piante che deciderai di piantare.

Informazione golosa

Se hai un piccolo spazio dedicato agli ortaggi, i lavori di febbraio riguardano anche la raccolta di alcune verdure, come ad esempio gli spinaci e la semina dell’aglio
(i bulbi a punta vanno collocati in su nel terreno ben arato). Possono anche essere messe a dimora le cipolle primaverili e cominciare a seminare pomodori, peperoni e melanzane che a fine marzo sarete pronti a gustare!

Potature di febbraio 

È questo il periodo giusto per potare le piante che hanno rami secchi o danneggiati dal vento e dalla neve con tagli netti e cicatrizzare le parti recise con mastice protettivo.

Nelle zone a clima mite consigliamo di potare le rose con dei tagli netti appena sopra i germogli che sporgono verso l’esterno e di sfrondare le rose arbustive.

Attenzione! Ti ricordiamo che le piante che fioriscono a fine inverno, come ad esempio la forsizia, producono i fiori sui rami dell’anno precedente: se quindi le poti in questo mese rimuoverai gran parte delle gemme da fiore, rendendo la fioritura scarsa.

Le piante che fioriscono nei mesi successivi e fanno i boccioli sui rami nuovi vanno invece proprio potate a febbraio per favorire lo sviluppo di nuovi germogli. Si potano dunque le ortensie, le piante rampicanti come il glicine, le sommità apicali dell’Erica invernale, non appena i fiori saranno appassiti.

Potatura nel frutteti

Se possiedi un frutteto, puoi potare meli, peri, ribes, lamponi, ciliegi e anche alcuni tipi di vite

Ti raccomandiamo di potare con accuratezza e consapevolezza e di affidarti a dei professionisti nel caso tu non sia sicuro di effettuare questa attività al meglio.

Cosa piantare a febbraio in giardino

Abbiamo parlato di potature, ma febbraio è anche periodo di semine di alcune piante che vanno preparate in questo periodo per vedere una prima fioritura già all’inizio dell’anno successivo. 

Per quanto riguarda le piante da fiore si possono seminare: Amaranto, Primula, Calendula, Bocca di Leone, Celosia, Coleus, Clarkia, Agerato, Dalia, Gaillardia, Kochia, Mesembriantemo, Nasturzio, Garofano, Petunia, Statice, Portulaca, Salvia, Tagete, Verbena, Zinnia, Viola, Lmpatiens.

I lavori per la semina non possono prescindere dalla preparazione di un terreno con terriccio universale alleggerito con sabbia, da utilizzare per riempire dei vasetti. Ricordati di innaffiare il terreno e riporre poi i semi e nel giro di alcune settimane saranno pronte tante piccole piante. Sarà quello il momento giusto per trapiantarle in giardino.

Non ci resta che augurarti un buon lavoro! 

E se hi bisogno di noi, contattaci per una consulenza gratuita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.